Standard OEKO-TEX: cosa sono e perché sceglierli

OEKO-TEX® è un sistema di certificazione globale, standardizzato e indipendente per le materie prime, i semilavorati e i prodotti finiti del settore tessile ad ogni livello di lavorazione – oltre che per i materiali accessori utilizzati. OEKO-TEX garantisce che i prodotti certificati rispettino rigorosi valori limite per quanto riguarda le sostanze nocive, attestando quindi che non siano presenti in concentrazioni critiche per l’uomo. In molti casi, i valori limite per le diverse certificazioni OEKO-TEX vanno oltre i requisiti nazionali e internazionali. Sempre di più sono le aziende che lo adottano: nell’ultimo anno fiscale, nonostante la pandemia, l’ente ha emesso un totale di 24.205 certificati, con un aumento del 13%.

Quali sono le principali certificazioni OEKO-TEX

Attualmente le certificazioni OEKO-TEX sono sei. STANDARD 100 e LEATHER STANDARD attestano che il prodotto non contenga residui di sostanze nocive per l’uomo, in accordo con una RSL (Restricted Substances List). Le limitazioni sono tanto più stringenti tanto più è intenso il contatto di un prodotto con la pelle, per una tutela efficace della salute del consumatore. DETOX TO ZERO ed ECO PASSPORT seguono invece una MRSL (Manufacturers Restricted Substances List), un elenco di sostanze vietate all’uso durante i processi produttivi. Entrambe hanno l’obiettivo principe di monitorare e ridurre l’impatto ambientale, promuovendo output più puliti. STeP e MADE IN GREEN, infine, offrono garanzie anche riguardo alla responsabilità sociale – rispettivamente per le strutture e per il prodotto.

STANDARD 100

Il primo standard ad essere creato; certifica che ogni componente del prodotto (ogni filo, bottone e altro accessorio) sia stato testato per verificare l’assenza di sostanze nocive e che sia quindi innocuo per la salute umana.

LEATHER STANDARD

È la declinazione per gli articoli di pelletteria, a tutti i livelli di lavorazione, dai semilavorati agli articoli finiti con l’eccezione di pelle di animali esotici o protetti. Indica che l’articolo etichettato ha superato con successo il test per sostanze chimiche dannose per la salute umana.

DETOX TO ZERO

Nato in seguito alla campagna lanciata da Greenpeace  (a cui abbiamo accennato qui) ha l’obiettivo di escludere le sostanze chimiche pericolose dalla produzione tessile, in conformità alla MRSL definita da Greenpeace, con particolare attenzione alle prestazioni ambientali.

ECO PASSPORT

È lo standard per i fabbricanti di sostanze chimiche usate nel tessile. Accerta infatti che il prodotto chimico su cui è apposto sia utilizzabile nell’ambito di una filiera tessile sostenibile, in quanto non introduce sostanze nocive per l’uomo e per l’ambiente durante il processo.

STeP

Acronimo di Sustainable Textile & Leather Production, questa certificazione concerne gli impianti di produzione tessili e conciari, esprimendo una valutazione completa delle condizioni di produzione. STeP analizza infatti le seguenti aree:

  • Gestione chimica
  • Prestazioni e gestione ambientale
  • Responsabilità sociale
  • Gestione della qualità
  • Tutela della salute e sicurezza sul lavoro

STeP garantisce la conformità anche ad altri standard tra cui lo stesso DETOX TO ZERO ma anche, ad esempio, ISO 14001, SA 8000, BSCI, ISO 9001 – che possono quindi essere contestualmente integrati.

MADE IN GREEN

L’etichetta MADE IN GREEN verifica che un articolo sia stato testato per le sostanze nocive, attraverso STANDARD 100 o LEATHER STANDARD. Inoltre, garantisce che il prodotto sia stato realizzato con processi sostenibili in strutture ecocompatibili e in condizioni di lavoro sicure. Ciò avviene attraverso la certificazione STeP, prerequisito per MADE IN GREEN. Gli articoli etichettati con MADE IN GREEN possono essere tracciati con un ID o un codice QR.

Standard OEKO-TEX: quali sono e perché sceglierli
Standard OEKO-TEX: quali sono e perché sceglierli

I vantaggi degli standard OEKO-TEX

  • Alleati nella comunicazione
    Gli standard  OEKO-TEX possono essere un utile strumento di comunicazione, poiché consentono alle aziende di documentare in modo trasparente il proprio impegno nel garantire prodotti sicuri lungo tutta la catena tessile, fino ai consumatori finali. Ciò è particolarmente importante quando questi sono i bambini: è il caso di OVS che ha adottato lo STANDARD 100. Il codice QR di MADE IN GREEN, in particolare, rappresenta un potente strumento per informare i consumatori in modo interattivo, aiutandoli a divenire attori del cambiamento sostenibile. Forse anche per questo la certificazione ha avuto un boom di crescita del 115% solo nello scorso anno fiscale, sulla scia di quello che è un trend sempre più adottato dai grandi brand.
  • Visibilità
    Tutte le aziende che hanno i propri tessuti o materiali certificati hanno la possibilità di presentare il proprio portfolio nel database di OEKO-TEX. Con una media di circa 5.000 visite al giorno e visitatori da più di 200 paesi del mondo, il sito di OEKO-TEX può quindi rappresentare una piattaforma pubblicitaria che gode dell’attenzione internazionale.
  • STeP e MADE IN GREEN: una garanzia completa
    Disponibili per tutti gli stadi produttivi della filiera tessile con l’obiettivo di promuovere l’efficienza e ridurre l’impatto lungo l’intera catena di fornitura, le certificazioni STep e MADE IN GREEN garantiscono non solo la non tossicità dei prodotti, ma anche il rispetto di alti standard ambientali e di tutela dei lavoratori.
  • ECO PASSPORT: conformità allo ZDHC
    ECO PASSPORT può essere ottenuto in tre livelli differenti, ciascuno dei quali è riconosciuto da ZDHC. L’autovalutazione con visita alle strutture porta ad un “Indicatore di conformità MRSL Livello 3“, attualmente il livello di conformità più elevato. Il completamento dello screening e della verifica porta al livello di conformità 1. L’esecuzione dell’autovalutazione senza la visita in loco, infine, porta al livello di conformità 2. Per le aziende che adottino uno di questi standard, questo significa quindi essere già compliant allo ZDHC.
     

Perché una certificazione non basta: oltre gli standard OEKO-TEX

Le certificazioni OEKO-TEX costituiscono una risposta puntuale ad alcuni dei problemi più gravi dell’industria della moda a livello di processi e prodotti. Esse non risolvono però tutte le sfide che si presentano lungo la catena del valore: non garantiscono, per esempio, una riduzione degli impatti a livello di coltivazione e produzione della materia prima – fasi che da sole rappresentano circa il 38% delle emissioni del settore. Per un’azienda è quindi importante avere un quadro complessivo delle problematiche legate alla sostenibilità, nell’ottica del raggiungimento di obiettivi realistici ma soprattutto efficaci. Cikis supporta le aziende di moda in questo percorso creando una strategia di sostenibilità ad-hoc sulla base delle esigenze aziendali e del Cikis Sustainability Assessment: un’analisi delle collezioni, delle prestazioni di sostenibilità aziendali e di tutti i fornitori nazionali ed esteri grazie all’invio di questionari e alla verifica della relativa documentazione.

Vuoi effettuare una consulenza di Sostenibilità per la tua azienda?

CONTATTACI

Avviare la trasformazione sostenibile non è solo un atto di responsabilità, ma è prima ancora un'azione necessaria per non diventare obsoleti.

Costruiamo insieme il tuo percorso