Wait a few seconds...

We're redirecting you to the next page.

Come vendere su Zalando articoli sostenibili: la "Sustainability Flag"

La crescita della domanda di prodotti di moda più sostenibili sta spingendo i buyer a ridefinire gli standard di sostenibilità, rendendo più rigorosa la definizione di prodotto o brand sostenibile sulle loro piattaforme.

Al momento è complicato stabilire con certezza la sostenibilità di un prodotto, dal momento che manca una definizione universale di moda sostenibile. 

Non manca molto, però, perché i criteri di sostenibilità vengano definiti a livello europeo. La Commissione Europea ha infatti recentemente definito la Sustainable Product Initiative (SPI), ovvero un’iniziativa nata con l’obiettivo di definire i requisiti minimi comuni di sostenibilità e circolarità dei prodotti in commercio nei mercati europei.

La Sustainable Product Initiative dovrebbe inoltre prevedere il Digital Product Passport (DPP),che consentirà di fornire e rendere accessibili dati relativi a componenti e materiali dei prodotti presenti sul mercato europeo, facilitando la verifica degli obblighi di legge da parte delle autorità e le corrette pratiche di riutilizzo o riciclo da parte degli attori che operano lungo la supply chain.

Nell’attesa della definizione di requisiti riconosciuti a livello europeo, molti brand di moda devono comunque soddisfare specifici requisiti, sempre più rigorosi, per poter risultare sostenibili agli occhi dei buyer o, addirittura, per poter continuare a vendere sulle relative piattaforme.

Zalando, infatti, oltre a definire i criteri obbligatori per poter continuare a vendere sulla piattaforma, ha fissato criteri di sostenibilità facoltativi per ottenere la “Sustainability Flag”, un’etichetta assegnata agli articoli particolarmente sostenibili che permette di riconoscere i prodotti e le aziende più virtuose.

In questo articolo analizzeremo i requisiti per ottenere la Sustainability Flag di Zalando, riservandoci di approfondire in un articolo successivo i criteri di sostenibilità obbligatori per le aziende che hanno intenzione di continuare a vendere sulla piattaforma.

Zalando e la sua vision di sostenibilità

 

Attraverso la strategia do.MORE, Zalando si è posto come obiettivo quello di diventare una piattaforma di moda sostenibile con un impatto netto positivo per il pianeta.

Fondata su 3 aree di interesse: Pianeta – Prodotti – Persone, la strategia di Zalando è stata ideata per migliorare la propria performance di sostenibilità e quella del settore moda in generale.

Alcuni degli obiettivi di sostenibilità stabiliti dall'azienda:

  • Entro il 2025: ridurre le emissioni di carbonio in linea con l'Accordo di Parigi, inclusa una riduzione dell'80% delle emissioni delle sue attività rispetto al 2017.
  • Entro il 2023: progettare gli imballaggi per ridurre al minimo gli sprechi e mantenere i materiali in uso, eliminando in particolare la plastica monouso.
  • Entro il 2023: generare il 25% del GMV (Gross Merchandise Volume) con prodotti più sostenibili.
  • Entro il 2023: applicare i principi della circolarità per estendere la vita utile di almeno 50 milioni di prodotti di moda.

Gli obiettivi prefissati spiegano le richieste di sostenibilità, sempre più esigenti, da parte dell'azienda nei confronti dei brand partner, i quali vengono riconosciuti e "premiati" dalla Sustainability Flag in caso di particolare virtuosità.

I criteri di sostenibilità da rispettare per ottenere la “Sustainability Flag” di Zalando

 

Per poter garantire la sostenibilità di un prodotto venduto sulla piattaforma, è stata creata una “Sustainability Flag”, ovvero un’etichetta che può essere assegnata esclusivamente ai prodotti che rispettano almeno uno dei criteri di sostenibilità richiesti da Zalando.

I criteri sono in linea con le migliori pratiche riconosciute a livello internazionale nel settore della moda, tra cui il Sustainable Apparel Coalition’s Higg Materials Sustainability Index e la Textile Exchange’s Preferred Fiber and Materials List.

La possibilità di ottenere la “Sustainability Flag” e, dunque, di soddisfare i criteri stabiliti, dipende dal possesso di una delle certificazioni sviluppate da terze parti (ad esempio GOTS) oppure dal rispetto di attributi interni del prodotto basati sulla composizione del materiale, come contenuto biologico e riciclato, stabiliti da Zalando.

Per poter adeguarsi alle richieste di Zalando è fondamentale per le aziende conoscere l’elenco dettagliato dei criteri di sostenibilità e le relative certificazioni “esterne” di terze parti o gli attributi interni del prodotto da rispettare, che possono essere approfonditi sul sito di Zalando.

Step per ottenere la “Sustainability Flag” di Zalando

 

Nel momento in cui l’azienda, dopo un’attenta analisi, ha verificato di poter soddisfare uno dei criteri di sostenibilità analizzati in precedenza, potrà procedere con l’iter necessario per ottenere la Sustainability Flag.

In generale, per poter ottenere la Sustainability Flag di Zalando è necessario seguire i seguenti passaggi:

  • Step 1 - Fornire tutte le informazioni: trasmettere tutte le informazioni obbligatorie nel processo di inserimento dell'articolo. Ipotizzando di inserire un articolo realizzato per il 40% da poliestere e per il 60% da poliestere riciclato, è necessario selezionare il range del contenuto di materiale riciclato del prodotto (in questo caso sarà necessario selezionare il range 50-70%) e successivamente il materiale di cui è composto l’articolo (100% poliestere). A questo punto si dovrà specificare la percentuale esatta del materiale riciclato dell’articolo (60%). Se richiesto, potrebbe essere necessario fornire: il nome dell’ente di certificazione e il numero di riconoscimento del certificato;
  • Step 2 - Attendere la valutazione: Una volta che tutte le informazioni richieste sono state trasmesse, vengono confrontate con le linee guida di sostenibilità dal team di Zalando;
  • Step 3 - Ottenere la Sustainability Flag: Una volta approvato, il team di Zalando aggiunge la Sustainability Flag al prodotto precedentemente inserito. 

Conclusioni

 

I criteri di sostenibilità stabiliti da Zalando per ottenere la sustainability flag evidenziano la volontà del buyer di garantire ai consumatori la sostenibilità dei prodotti venduti sulla piattaforma. 

Di conseguenza, se le aziende partner desiderano ottenere la Sustainability Flag per i prodotti venduti su Zalando, devono stabilire la certificazione più idonea da adottare per soddisfare i criteri di sostenibilità. 

La maggior parte delle certificazioni richieste, però, necessita di un’analisi di sostenibilità non solo della propria azienda o del proprio prodotto, ma anche dell’intera filiera.
Per questo Cikis Studio offre alla tua azienda la possibilità di effettuare un'assessment del livello di sostenibilità dell'intera filiera produttiva, al fine di delineare le strategie più efficaci da intraprendere anche per adeguarsi alle richieste di sostenibilità dei buyer, come Zalando.

Vuoi che anche i tuoi capi vengano contraddistinti da una Sustainability Flag? Cikis può aiutarti a ottenerla!

Francesca Poratelli
Per analizzare il tuo grado di sostenibilità

Dopo un’esperienza lavorativa in Yamamay ha deciso di specializzarsi nel campo della sostenibilità. Si è occupata di assessment di sostenibilità ambientale e sociale per aziende che spaziano dall’abbigliamento outdoor al merchandising tessile.

Avviare la trasformazione sostenibile non è solo un atto di responsabilità, ma è prima ancora un'azione necessaria per non diventare obsoleti.

Costruiamo insieme il tuo percorso